Caro Claudio Baglioni… – NabikiBLòB! Skip to main content

Caro Claudio Baglioni…

La notizia era già circolata alla fine d’agosto, poi smentita, poi ridimensionata, fuorviata, smentita nuovamente e infine confermata: Claudio Baglioni presenterà il prossimo Festival di Sanremo e sarà soprattutto il direttore artistico della kermesse più popolare del nostro bel paese.

 

Ora…sorvoliamo sul fatto che Baglioni non abbia mai partecipato alla gara canora se non in veste di superospitemegagalattico.

Sapete già quello che penso in proposito dei vari super big che vanno a farsi belli all’Ariston senza voler entrare in competizione con gentaglia come Elodie o Valerio Scanu. Sono solo degli ignobili marchettari! (sì Gianna Nannini, ce l’ho con te!)

Il fatto è che c’erano pericoli seri!

Si vociferava a Giugno di Mika alla conduzione… ma ci pensate cinque serate di Mika che parla italiano meglio di me ma che finge di partorire strafalcioni solo per rendersi simpatico? Anche no!

A Luglio i giornali sganciavano accoppiate improponibili tipo Clerici-Ranieri, che voglio dire…Massimo Ranieri ha già dato prova della sua demenza senile nella giuria di Sanremo giovani lo scorso anno, mentre Antonellina l’avrei accettata solo da sola, vestita in latex, che deambula sui tacchi mentre tenta di placare l’orchestra inferocita.

Ad Agosto è apparso il nome di Beppe Fiorello, per carità! sarebbe stato il primo festival dove alla fine il presentatore muore come in tutte le sue fiction.

Poi hanno detto Beppe Fiorello e Fiorello, peggio me sento! Con Fiorello che prende in giro il fratello perché muore.

Allora ricominciano a parlare di Fabio Fazio, ma siete tutti impazziti? Piuttosto guardo le repliche di Verissimo e Paperissima sprint. Me ce registro le vhs, guarda un po’…

Qualcuno ha detto Pippo Baudo? ma magari! e invece no, col cavolo che ci ridanno delle scale decenti e una scenografia barocca anni 90 con vallette come Cristo comanda.

Amadeus, sarebbe anche andato bene ma ormai è così cimentato nel suo bellissimo quiz che per presentare una canzone ce farebbe sentì uno strumento alla volta fino a chiudere la catena musicale.

Tutto questo fino a fare il nome di Fabrizio Frizzi e raschiando il fondo del barile RAI si sarebbe senz’altro arrivati a contattare Tiberio Timperi e la Balivo… adesso sì che Baglioni ce piace vero?

 

Almeno è un cantante! e diciamocelo, è anche un cantante supersayan.

Carriera impeccabile, mai una caduta di stile, ad una certa età è diventato anche piuttosto broccolabile…magari non caga dischi ciofega come altri superbig attuali (leggi: Vasco e Liga) e in questo mantiene anche una certa “dignità discografica” che male non fa, allo stesso tempo è nazional popolare: anni fa, facendo una ricerca risultò che “Piccolo grande amore” è l’unica canzone del passato conosciuta dalle nuove generazioni (si intendeva i bambini nati dopo il 2000) perché tutti, prima o poi, l’abbiamo ascoltata e volente o nolente la sappiamo a memoria.

Quindi sì, Baglioni piace ed è promosso senza riserva dallo staff del SanremoHorrorpictureshow.

Ma sappiamo tutti che il cast dei cantanti in gara è un’incognita che da questo momento ci accompagnerà fino ai primi di dicembre.

Perché quelle bestiacce dei discografici mica gliene frega niente di chi meriterebbe una chanche (Gerardina Trovato? per dirne una eh…), loro basta che ci infilano Benji e Fede, Bernabeu, Debborah Iurato, Briga…se pone negro el panorama.

Ecco, Claudio te prego nun ce cascà!

Sei pregato di tentare il colpaccio, di alzare il livello, che è questo quello che ci aspettiamo da te.

Non pretendiamo molto: giusto un filino di qualità, qualche vecchia gloria anni 90, attualità sì, per carità, ma per favore evitaci anche tu “le quote”.

Per quote intendiamo (noi del Sanremohorror) la legge invisibile che di anno in anno delinea il casting dei partecipanti e dell’intero show:

Basta co sta minchiata che ci deve essere per forza il rapper! che solo lo scorso anno ce ne erano tre e manco uno ha portato un pezzo valido (a parte “Togliamo la tovaglia” del duo Raige-Giulia Luzi, ingiustamente eliminati e rivalutati a postumi de sbronza) il rap a Sanremo non serve se Frankie Hi-nrg ci canta “pedala”, se Moreno ci fa una rima con pass e telepass, se ogni anno dobbiamo tremare al pensiero di un Briga che ci parla d’ammore e o di un Rocco Hunt che la butta sul funk al grido di “svegliaaaah”. Claudio io credo in te (ascoltaci oh Claudione)

Sappiamo tutti che il successo del festival è decretato dalla radio, ma non esiste solo Suraci. Tienilo presente. Claudio io credo in te (ascoltaci oh Claudione)

Ti supplichiamo in ginocchio di non accettare nessun brano scritto da Kekkodeimodà, e ancor più di promuovere la minaccia di debutto solista di quest’ultimo. Claudio io credo in te (ascoltaci oh Claudione)

Non sta scritto da nessuna parte che ci deve essere un gruppo della scena alternativa, ma son tre anni che Conti snobba i cantanti indie. Quindi fai tu, solo ti prego non chiamare i Thegiornalisti che hanno già scassato abbondantemente con la loro hit estiva. Claudio io credo in te (ascoltaci oh Claudione)

Si dice che sarai a capo di una squadra di conduttori che cambierà di serata in serata. Ecco, vediamo di scegliere con cura gli affiancatori. Pensaci bene, sarebbe bello rivedere i quattro “figli di” dell’89, oppure Andrea Occhipinti ed Edwige Fenech…ma è molto più probabile si opti per i rassicuranti volti RAI. Te lo chiedo, nuovamente in ginocchio, non farti fregare da chi ti proporrà la Balivo o la Bianchetti, chi ti spiattellerà Frizzi, chi ti tenterà con un piatto di tagliatelle di nonna Pina. OSA!

E per “osa” intendo scegli Salvo Sottile come co-conduttore, la Franca Leosini come valletta e metti Alessandro Greco al dopofestival così facciamo tutti furore nananana. Claudio io credo in te (ascoltaci oh Claudione)

Risparmiaci gli interventi comici di gentaglia da zelig e colorado, metti Rocco Tanica ad un orario decente e saremo tutti felici. Claudio io credo in te (ascoltaci oh Claudione)

So che è utopia pura, ma cancellate quella buffonata di serata revival e rispolverate la serata dei duetti, questa è una richiesta importante per me e La Giulia. Claudio io credo in te (ascoltaci oh Claudione)

E per finire ti prego, nei tempi morti cantaci qualche canzone delle tue, di quelle che fanno più piangere ed emozionare.

Dosa bene la qualità e il trashume.

Risparmiaci Fabio Fazio, chiamaci Morandi.

Che tanto lo sai che tu puoi cantarci La vita è adesso, Solo, Mille giorni di te di me, Fotografie, Poster, A modo mio, la ragazza di campagna, Sabato pomeriggio, Amore bello, Piccolo grande amore, E tu, Via, Dagli il via, Io sono qui, Con tutto l’amore che posso…ma niente, se Morandi ci fa BANANE E LAMPONE non c’è storia.

Claudio noi crediamo in te.

(in fede)

Nabiki

Il #SanremoHorrorpictureShow2018 inizia ufficialmente adesso ^_^

 

 

P.S. Sta per tornare una super rubricasettimanale in collaborazione con Okamoto, stavolta ci lanceremo sul tubo con l’Oroscopo consapevole della strologa, rimanete sintonizzati che ci stiamo lavorando da tutta l’estate e sarà divertentissimo.

Grazie dei fiori ;*

 

 

 

 

 

avatar

Nabiki

Amo le cose che non interessano a nessuno, guardo tanta tv ma con un occhio solo, bevo latte e menta, dormo cinque ore a notte, ho quattro carlini in meno di Marina Ripa di Meana.

2 thoughts to “Caro Claudio Baglioni…”

  1. Questo post è bellissimo! XD
    Manca tanto ma sono già pronto!
    Ah, dopo aver letto il post precedente sono rimasto un po’ così (chiaro no?) e ho preferito non commentare per non scrivere cavolate. Ma sono contento tu sia tornata. 🙂

    1. Eh beh…dovevo tornare prima o poi e cosa c’è di meglio che organizzare il prossimo SanremoHorror?
      Conto su di te nel nostro squadrone ^_^
      Ah…la tua tazza è tornata indietro, verrà rimessa in palio
      bacionissimi :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *