Classifichette… 52 (quando a Sanremo c’erano i duetti) | NabikiBLòB!

Rss

  • google

Classifichette… 52 (quando a Sanremo c’erano i duetti)

Amici del Nabikiblòb, ci siamo.

Il coutdown segna solo 9 giorni al ritorno del Sanremohorrorpictureshow su questi mirabolanti schermi!

Come sempre io e La Giulia siamo pronte a sciropparci cinque serate interminabili contando le ore di sonno complessivo della settimana, sperando di non dover battere il record dello scorso anno, auspicando che Conti si sbrighi e la De Filippi non passi troppo tempo a broccolare chiamando carte e leggendo letterine ai big.

Una cosa che ci manca troppo di questi ultimi festival di Conti (che poi è mancata anche in quelli di Fazio ma voglio assolutamente che quei due festival vengano dimenticati) è la serata dei duetti che dal 2004 al 2012 hanno impervesato nella terza, talvolta anche nella quarta serata della kermesse più nazional popolare di sempre.

Nel corso di questi anni su quel palco se ne son viste di ogni e su tutti i fronti…dal trash più becero alla qualità eccelsa.

Cose che guardando Zolletta Fornaciari entrare a braccetto di Brian May non potevi fare a meno di chiederti “perché?” ecco appunto, è questo che ci manca!

Barlumi di speranza per quest’anno ce ne sono… ho letto che per la serata del “Gran premio del piatto del ristorante cinese”, ribattezzato poi “festival del garofano reciso”, per poi diventare “il mazzo di cover”, insomma vabbè, per quella serata in cui i big dovrebbero esibirsi in improbabili rifacimenti dei grandi classici della musica italiana, qualcuno porterà un ospite (tipo Ron porta Annalisa, perché non sia mai che quella lì stia lontana dall’Ariston per un anno eh!)

comunque bando ai broccolamenti…ho diviso questa classifichetta in due: IL TRASH dominerà la prima metà, la qualità la seconda.

Fermo restando che il trietto Max Gazzè-Paola Turci e Marina Rei è già stato menzionato nella precedente classifica e che rimane vincitore morale di quest’ultima, andiamo a vedere cosa ho scovato nei meandri della mia memoria…

 

PS. Pupo,Emanuele Filiberto e quell’altro accompagnati da Marcello Lippi sono introvabili sul tubo, perciò sono fuori concorso ma è ovvio che avrebbero vinto la categoria “trash” e siccome ho troppo rispetto per il sopracitato Brian May, vi risparmio l’esibizione con Zolletta, ma quella su you tube la trovate 😉

 

10° POSIZIONE CHIARA CIVELLO E SHAGGY

Anno 2012, seconda edizione consecutiva di Morandi.

Tra i big concorre “l’illustre sconosciuta” Chiara Civello, con la canzone “al posto del mondo”, che vi risparmio. Per la serata “viva l’Italia nel mondo” duetta con un visibilmente ubriaco e ragliante mister lobaloba Shaggy, che qualcuno ricorderà come vecchio cantante da spot dei jeans negli anni 90.

Morandi apre la serata con loro, presenta il duetto “io che non vivo”, la Civello impugna il microfono ma inizialmente parte la base di BOOMBASTICK!

E’ di fatto previsto che dopo ogni duetto, l’ospite si esibisca in un refresh del suo più grande successo, ma questo il pubblico lo ignora, dato che l’insolita accoppiata inaugura la serata revival, assisitiamo quindi a due minuti di imbarazzo in cui Shaggy stona, si muove da scemo e la Civello sta lì a guardarlo immobile.

Purtroppo tutto questo nel video manca, compresa l’irruzione di Morandi che peggiora la situazione, ma anche il duetto merita, specie nelle parti cantate dall’ospite straniero…

 

 

 

 

9° POSTO GIGI D’ALESSIO, LOREDANA BERTE’ E MACY GRAY

Sempre la stessa conduzione di Morandi, stessa serata, probabilmente non molto dopo il duetto visto sopra…Morandi stesso aveva annunciato da Giletti che l’accoppiata Bertè-D’Alessio si sarebbe esibita assieme alla cantante tedesca Nina Hagen e che avrebbero stupito con una versione eccezionale di “piccolo uomo” in tedesco.

Ora, io non ero nella pelle all’idea di vedere una roba del genere all’Ariston, anche per via del fatto che la Hagen è pazza quanto la Bertè e non so cosa avrei dato per sentire D’Alessio cantare in tedesco, ma non so con quale “colpaccio” dell’ultimo minuto l’accoppiata più trash di quella edizione, sia riuscita ad aggiudicarsi la grande Macy Gray.

Oddio…guardando questo video un po’ si capisce…Macy Gray sembra su un altro pianeta, o è appena scesa dall’aereo col cappotto addosso e il trolley dietro le quinte, canta come solo lei sa fare la parte in inglese di “Almeno tu nell’universo” anche se tanto tutta l’attenzione era focalizzata su la Bertè commossa al ricordo della sorella.

 

 

La cosa che mi lasciò perplessa di questo trietto definibile solo come “un panettone con le cozze” è il fatto che dopo, invece di cantare “I try”, la Gray si mise a duettare con Gigi sulle note di una canzone di Gigi! e porca miseria, anche qui non si trova il video, ma lo ricordo come fosse ieri e anche La Giulia mi è testimone!

fidatevi!

 

8° POSIZIONE TRICARICO FEAT TOTO CUTUGNO

 

Per la serata evento del 2011, dedicata al centocinquantesimo anniversario dell’unità d’Italia, Tricarico porta L’INNO NAZIONALE che tutti vorremmo al posto di quello di Mameli, che ricordiamolo, è solo un inno provvisorio.

Lo fa con la classe e l’eleganza che lo contraddistingue e non poteva mancare un coro di ragazzi adottati dal nostro paese e un magnanimo Toto che spinge Tricarico a prendersi un meritatissimo applauso:

 


Oh! ma che bella sta versione che è!

 

7° POSTO LOREDANA BERTE’ E IVANA SPAGNA

Nel 2008 la Bertè viene squalificata perché la canzone non è inedita.

Vabbè, siamo alle solite, Loredana rischia di vincere ed esce fuori che il pezzo non è inedito dopo ben due serate di festival.

Baudo che è un professionista, però le permette comunque di esibirsi per la serata duets, dove i big rivisitano la loro canzone con un ospite…grazie Baudo, amerò sempre Ivana Spagna che dice “pezze al culo”, grazie Pippo!

<3

 

 

 

6° POSIZIONE ANNA TATANGELO E LOREDANA ERRORE

 

La Tatangelo, con la sua canzone migliore di sempre.

La Tatangelo vestita da meringa.

Loredana Errore.

Loredana Errore, quando un cognome diventa un nome d’arte azzeccatissimo.

La Tatangelo reduce dall’unica edizione di X-Factor in cui una certa giudice asseriva che le cantanti non dovevano “urlare”…chi era quel giudice? ah sì! Anna Tatangelo!

Loredana Errore col suo look meraviglioso.

Loredana Errore che fa Cocciante, Totò, il mimo e il robottino sul finale.

Loredana Errore.

 

 

 

5° POSTO IRENE GRANDI E MARCO COCCI

 

Iniziamo coi duetti di qualità dai…

Irene Grandi nel 2010, con un brano molto Baustelle, scritto appunto da Bianconi.

Grande alchimia sul palco con Marco Cocci, belli e bravi, che je voi dì…

 

 

 

4° POSIZIONE LA CRUS E NINA ZILLI

Anche se questa “io confesso” era probabilmente il brano più ostico dell’edizione 2011, anche se I La Crus di fatto non esistevano già più e anche se l’effetto era “Giovanardi che duetta con le tette della Zilli” ma cosa vogliamo dire dello sforzo di Nina sulle note basse? a me è piaciuta molto, interpretata con stile e classe…bravi!

 

 

 

3° POSTO VIBRAZIONI CON ELIO

 

Quando basta un flauto a fare la differenza…

 

 

Buone vibrazioni 😉

 

 

2° POSTO VECCHIONI E PFM

Ok, questa canzone ha vinto uno dei festival più telefonati degli ultimi anni (e vediamo se quest’anno la Mannoia smentirà la tesi di mostro sacro+Sanremo=vittoria), poteva vincere solo Vecchioni nel 2011, anche perché l’alternativa erano i Modà quindi bene!

Bello questo duetto con la PFM, ringrazio il socio Half per avermelo ricordato, lo avevo rimosso…come più o meno avevo rimosso tutta quella serata dopo aver visto Loredana Errore con Lady Tata 😉

 

 

 

1° POSTO MARLENE KUNTZ E PATTI SMITH

E qui non ce n’è per nessuno…

 

 

Storia di una supermega ospitata travestita da duetto, la sacerdotessa del rock sale sul palco dell’Ariston e duetta con Godano sulle note di “impressioni di settembre” (solo versione studio si trova sul tubo), vince il piatto del ristorante cinese di default, poi parla, poi canta Because the night e si piglia la standing ovation…cazzo volete di più?

 

Bene, ora vi saluto che questa classifichetta mi ha un po’ messo ansia, vado a vedermi la Errore e la Tatangelo in loop e vi ricordo che noi saremo qui a partire dal 7 Febbraio per il SANREMOHORRORPICTURESHOW, l’evento è pubblico e chiunque può partecipare al nostro commentone, vi aspettiamo!

Baci e grazie dei fiori a tutti

la vostra

Nabiki :*

 

 

 

Comments are closed.

Comments (12)

  1. avatar annikaLorenzi

    mamma mia la Errore e i capelli della Tatangelo!

    sembravano entrambe possedute ma possedute parecchio male eh

  2. avatar annikaLorenzi

    ps: Marco Cocci che gran gnocco!

  3. avatar Halfangel

    Ditemi quel che volete, ma quella canzone delle Vibrazioni aveva un arrangiamento seventies semplicemente perfetto…ero ai tempi sicuro di un posto sul podio (perché saranno odiosi e Sarcina può sembrare saccente…ma ne capisce).
    Elio poi è diplomato al conservatorio in flauto traverso, gli Elii tutti sono in primis dei musicisti della madonna…
    Ecco un duetto “dimenticato”…sempre la NinonaZilli, con Giuliano Palma…mi pare.la canzone fosse “Per sempre”…

    Sorriso

  4. Sono abbastanza preparato dai, li ricordavo quasi tutti!
    Anche qui ce ne sarebbero tanti altri indimenticabili che però ho dimenticato.
    Oh, nel post precedente non so perché non mi faceva commentare! ;____;