Classifichette…56 – NabikiBLòB! Skip to main content

Classifichette…56

Qualche giorno fa… è successo.

Ero lì a deprimermi ascoltando robe improponibili su sputifai quando è accaduto.

L’ho riconosciuta alla prima nota, era una di quelle canzoni che va a capire per quale benedetto motivo sapevo a memoria…

Someday prendo un nastro rosso

sarà come tu lo vuoi

il mio cerchio azzurro e verde

non traspare limiti

machecazz…ma questa è…TUNGSTENO!

Che porca paletta, ho cercato conferma un po’ tra tutte le mie conoscenze condividendo la trovata su faccialibro e quattro, dico quattro persone, se la ricordavano!

Immediata e “telefonata”, quando qualcosa chiama devo rispondere, appare tipo BAT-SEGNALE.

Ricerca nella mia testa di tutto il resto del panorama “più o meno indie” (nel senso che erano proposte commerciali travestite da alternative) della fine anni 90-primi anni 0 e ovviamente classifichetta dedicata!

Che un po’ è una vita che non parliamo di musica e un po’ è parecchio che non si aprono i cassetti della memoria.

Perciò come al solito basta broccolare e partiamo con i gruppi, quei gruppi che va a capire perché, dopo una o due canzoni “davvero sorprendenti” sono sprofondati nell’oblio e nessuno chiede più di loro!

A parte chi li vorrebbe nel box del fan cool… 😀

 

10° POSIZIONE

IL NUCLEO

Correva l’anno 2003, quando la radio (e il Festivalbar…sigh!) passava incessantemente il singolo denominato “Sospeso”, motivetto orecchiabile e piacevole, il cantante oltretutto aveva una voce molto fresca e accattivante, specie quando intonava la frase “ LLasciami sospesooo…toglimi il respirooooh tututututu

E un giorno al mare, un marocchino passò con una busta di ciddì piratati e per 3 euri portai a casa il disco de IL NUCLEO.  Tra le tante tracce un po’ “fighette” c’erano alcune canzoni che spiccavano e con cui la giovane Nab era andata in fissa in uno di quei periodi “boh” dal cuore confusoh prima di partire per un lungo viaggio, ma la canzone de IL NUCLEO che ancora ascolto e ancora ho nella mia personale playlist di cassetti della memoria è questa…

 

 

 

 

E’ un vero peccato che questo gruppetto si sia sciolto nel 2009 e che dopo l’exploit radiofonico di Sospeso non si siano più sentiti in radio.

 

 

9° POSTO

78 BIT

Sanremo splendido quello del 2002… un cast di big allucinante, vincitori dimenticabilissimi nella categoria furono gli spompatissimi Matia Bazar che batterono “inspiegabilmente” gente del calibro di Alexia, Gino Paoli, il duetto trash di Fausto Leali e Luisa Corna, Le Lollipop, una Mariella Nava in forma smaliante e i Gazosa.

Tra le nuove proposte poi non vi dico…vince una ragazzina ciociara clone vocale della Pausini ma molto molto molto bella, talmente bella che oggi la conosciamo tutti come la muchacha secsi di coconuda. Lì, in mezzo a sto marasma di dilettanti allo sbaraglio si classificano sesti i 78 BIT, con la canzone Sanremese per eccellenza: LA FOTOGRAFIA

Boh, non so per quale motivo mi avevano colpito, sarà che sembravano semplicemente quattro bruttoni che suonavano e cantavano a turno (tipo gli Hanson) troppo brutti appunto per essere una boy band, troppo melensi per essere una rock band.

Rimasi di sasso quando qualche mese dopo mi capitò sta canzone SU RADIO ROCK!

 

 

 

 

Dei 78bit oggi non ci sono più tracce, le altre canzoni non sono nemmeno degne di menzione, ma ragazzi miei il ritornello di CHIARA SI SPARA LA MUSICA ROCK è veramente una pietra miliare di quel periodo!

(Chand questa è tutta per te…nanananananananannà)

 

8° POSIZIONE

SUPER B

Ok, qui si parla di un gruppo che ha fatto solo un disco tra cui spiccava solo una canzone e che per giunta era una cover!

E secondo voi i pezzi originali di questa band nel 98-99 se li è cagati qualcuno? Assolutamente no! perché nel mentre uscirono fuori i LUNAPOP e Cremonini a rubargli la scena, (tra l’altro il cantante dei Super B si chiama Cremonini anche esso) e forse è molto meglio così, perché AMORE DISPERATO fatta dai SUPER B è forse una delle cover più riuscite della storia e tutti ce la ricordiamo (come ricordiamo l’originale), inoltre la passavano ovunque: radio, tmc2, discoteche…

 

 

 

 

7° POSIZIONE

LA DIFFERENZA

Questi forse se li ricordano in pochissimi e magari anche solo per il brano portato a Sanremo nel 2005, che ebbe un discreto successo anche radiofonico.

Ma vabbè, possibile che solo io me li posso ricordare per “e così tra di noi…due anni e mezzo di noi…finiscono in un istante”????

E che vuoi farci…talvolta capita che ascolti una canzone proprio nel momento in cui ti parla di te e anche se non è il tuo genere ti ritrovi a ciondolare per una casa irlandese in tuta, mentre fuori ovviamente piove, con la tazza di thè in mano e la sigaretta in bocca a ripetere ste canzoncine sconclusionate prendendo giuste decisioni: tipo mollare qualcuno.

Comunque ecco il seguito dopo aver chiuso la storia di due anni e mezzo, ci si riprende con “E NEL FUTURO COSA C’è…UOOOOOO, IO NON LO SO E NEMMENO TEEEEEEE” in sostanza…sto poretto de LA DIFFERENZA incontrava solo donnine confuse…

 

 

6° POSTO

VELVET

Eh sì…ci devo infilare anche loro in questa classifichetta.

Anche se i Velvet sono ancora all’attivo come lo sono ancora moltissimi gruppi scomparsi dai palinsesti radiofonici.

Della serie quando fai una hit e vieni bollato…se si pensa a loro la prima canzone che ti viene in mente è BOY BAND, la seconda è il singolo d’esordio TOKYO EYES.

Ma i Velvet ragazzi miei, erano tanta roba secondo me.

Lasciamo perdere quel piccolo capolavoro di DOVEVO DIRTI MOLTE COSE, come te sbagli, ultimo classificato a Sanremo nel 2005, io ancora oggi se sento questa nella playlist devo alzare il volume a palla…

 

 

 

 

5° POSIZIONE

USTMAMO’ e PROZAC+

Sfido chiunque…chi non ha mai sentito Acida?

Era un vero e proprio tormentone, specie quando rispondevi male a qualcuno, venivi letteralmente canzonato.

Ma sarebbe troppo facile postare il video di ACIDA o di COLLA vero? io adoravo questa:

 

 

 

E gli Ustmamò li vogliamo ricordare o no?

 

 

 

 

Era il 1996, leggo su Wikipedia che si sono sciolti nel 2003…dove cavolo erano finiti nel mentre? Sempre l’enciclopedia libera mi dà la lieta notizia che nel 2014 la band si è riformata…ma dove siete Ustmamò?

 

 

4° POSTO

PLASTICO

Questi secondo me non se li ricorda nessuno invece.

A me faceva ridere il nome della cantante: Diana Tejera, li avevo sentiti in un’intervista alla radio quando passarono anche loro per il palco dell’Ariston tra le nuove proposte del 2002, che come ho già scritto sopra, fu un disastro su tutti i fronti. Infatti “Fruscio” come “La fotografia” dei 78BIT, non era niente di che. I Plastico avevano già inciso un’altra canzonetta al limite del fastidioso intitolata TUBO ma vi giuro, non la linko nemmeno perché è un qualcosa di inaccettabile.

Fatto sta che un bel giorno accendo la tivvù e becco il video di STRANI SINTOMI, sì lo so…finora in questa classifichetta tra meccanismi, anestetici vitali, funzioni primarie e nuovi stimoli non potevano mancare i sintomi…

 

 

 

Però oh…la so a memoria, mi è rimasta in testa da allora e non esce più. Ed è una canzone a cui sono affezionata senza un vero motivo ^_^

 

 

3° POSTO

SCISMA

Cioè… 1999.

Conoscevo solo questa, era una fissa incredibile, la beccavo sporadicamente in radio e ogni volta venivo presa in giro perché la cantavo al bar, mentre facevo i caffè e i clienti mi guardavano come se fossi una cretina totale.

God bless me…

God bless me…

God bless me…

 

 

satellites as lampadine

bruciano in the universe

E comunque non solo scopro che hanno fatto una marea di dischi, ma sono ancora attivi e porca paletta devo assolutamente ascoltare tutto!

 

2° POSIZIONE

SOERBA

C’è poco da dire. Non credo esista canzone più geniale di I’M HAPPY e i rivoglio I SOERBA, li rivoglio!

 

 

 

Anzi sì, forse esiste una canzone più geniale…

 

 

 

 

1° POSTO

NAFTALINA

Va detto…erano uno strano ibrido tra i Gazosa e i Verdena sti tre ragazzetti spuntati dal nulla nel 1999 con l’album NON SALTI COME ME.

Però mettetela un po’ come vi pare, ma sotto sotto…parecchio sotto… profondamente quasi fino a vergognarsi, a me sta canzone piaceva troppo!

Adesso è notte
e mi sognerai
Ti alzi a volte
e poi mangerai
Apri le porte
e ti chiuderai
Il male è forte ma resisterai

Se Se Se Forse
Se Se Se Forse
Se Se Se Forse
Se Se Se Forse

 

 

Semplice, quattro frasette ripetute all’infinito, senza nemmeno un senso. Però non c’è un motivo, sono quelle canzoni che un tempo sentivi in continuazione ovunque andavi, fino alla nausea e adesso devi andartele a cercare.

E se le senti all’improvviso, come l’altra sera, scatta il ricordo e ti ritrovi a sorridere.

Grazie dei fiori

la vostra

Nabiki ;*

 

 

 

avatar

Nabiki

Amo le cose che non interessano a nessuno, guardo tanta tv ma con un occhio solo, bevo latte e menta, dormo cinque ore a notte, ho quattro carlini in meno di Marina Ripa di Meana.

9 thoughts to “Classifichette…56”

  1. fegato: io non ne ho mai avuto
    milza: mi fa male quando è in uso
    occhio: ho già visto abbastanza
    orecchio: HA UNA GRANDE IMPORTANZA!
    <3

  2. Non conoscevo (o forse non ricordavo) gli Scisma, tutti gli altri li ricordo molto bene, soprattutto Il Nucleo e La Differenza che sono stati per molto nella mia playlist. Su Il Nucleo ho scritto anche un post per la canzone 27 aprile!
    “E se le senti all’improvviso, come l’altra sera, scatta il ricordo e ti ritrovi a sorridere”… esprime perfettamente ciò che penso dopo aver letto questo post! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *