La McStef risponde #1- le bufale del web – NabikiBLòB! Skip to main content

La McStef risponde #1- le bufale del web

LA McStef RISPONDE
LA McStef RISPONDE

Grandi cambiamenti nel NabikiblòB! Grafica a parte, si intende.

Dopo l’angolo del Cosmociarlatan di Regina data per dispersa, il fan-cool di Halfangel fermo a Samantha Fox da sei mesi, la fine dell’antologia “del bastone e la carota” de La Giulia e la pessima posta di Okamoto (tiè) ecco che si unisce alla squadra dei Nabikissimi, direttamente da Amenità Varie, la mitica Nanny McStef!

E così affidiamo a lei il Nabikipost, ossia l’angolo della posta NONdelcuore ma dell’anima!

La McStef ci illuminerà e risponderà a tutte le domande del cosmo di questo cosmo perciò accogliamola con un grande applauso e diamole un caloroso benvenuto!

 

O Cara McStef,

vedo su facebook condividere link improbabili, ma la gente si beve proprio di tutto? Ma non hanno mai dubbi?

Lettrice stranita

 

Cara lettrice stranita ci vuole un po’ d’indulgenza.

Alzi il dito dal mouse chi almeno una volta nella vita non ha letto una notizia dicendo “ma no?????davvero???”, pronto a cliccare su condividi, salvo poi accorgersi che la fonte non è il corriere.it ma il cordiere.

Ma facciamo ordine e svisceriamo il problema.

Gli spacciatori inconsapevoli di link inverosimili sono moltissimi e si dividono in categorie che hanno un unico punto in comune, raramente il link viene aperto prima di essere condiviso, gli bastano titolo e figure, son intuitivi loro.

Ma conosciamoli meglio:

imgres-3il condivisore politico: non s’interessa minimamente della fonte, può essere la repubblichina.it o telaraccontogiustaio.com, non importa, se il contenuto supporta la sua causa lui lo ripubblicherà a macchia d’olio taggando impunemente amici e parenti rei di non pensarla come lui e accompagnando il link con frasi ad effetto tipo “Allora? E adesso? Ditemi ancora che esagero!”. Categorico.

 

 

una di queste tre notizie sarebbe una vera catastrofe!
una di queste tre notizie sarebbe una vera catastrofe!

il catastrofico: la sua pagina facebook è terra d’apocalisse, un armageddon senza neanche il gusto di vedere Bruce Willis sacrificarsi e Ben Affleck limonare duro con la figlia degli Aerosmith.

Da visitare a piccole dosi e solo quando si ha voglia di sentirsi un po’ male, o serve restare seri. Consigliata quando ti piglia la stupidera durante un funerale per intenderci.

Anche perché, prova tu a ridere quando scopri che puoi prendere l’aids dal roast beff o che spalmandoti di crema ti nascono orchidee selvagge in zona bikini. Allarmato.

 

 

 

tranquilli, mi hanno ritrovato!
tranquilli, mi hanno ritrovato!

Il servizio pubblico: scappa un cane? Una bambina viene persa al supermercato, il nonno rincoglionito approfitta della distrazione di nonna e scappa di casa per andare all’osteria e non lo trovano più?

Lui fa un appello pubblico, chiede agli amici di condividere, si preoccupa di contattare quello più in zona intimandogli di tenere gli occhi aperti. E chi se frega se il cagnolino è stato trovato un mese fa, la bambina ormai ha 35 anni e il nonno è già stato ricondotto all’ovile per un orecchio dalla moglie incazzata, lui la sua parte l’ha fatta. Coscienzioso.

 

Il cià fa vedere: sono suoi tutti i link che ti invitano a condividere per poter leggere il dramma di Emma Marrone o la colpa segreta di Belen, che poi sono più o meno la stessa cosa.

Hanno titoli ad effetto contenente spesso la formula “non potrai credere” …e in effetti non dovresti. Curioso.

 

imgres-1Il General Hospital: la sua bacheca è una galleria degli orrori. Cose brutte. Uomini che hanno vissuto 10 anni con una seppia nel naso, orecchie sulle spalle e escrescenze degne di Malattie imbarazzanti sono il suo pane quotidiano. Il General Hospital ha una vita di privazioni alle spalle. Anni a farsi vietare da mammà i soldi per i film splatter l’han portato a questo. Bisognerebbe sempre stare attenti a quel che si inibisce. Potremmo pagarne le conseguenze. Horror.

 

images Il io mi tutelo: copia incolla tutto, si vocifera che facebook possa diventare a pagamento? C’è la paura che gli clonino il profilo? I suoi contenuti possono essere visibili a gente brutta brutta brutta contro la sua volontà? Per ogni timore sfodera duecento righe che parlano di diritti civili, sanzioni penali e contromisure a doc, il tutto infarcito da articoli della costituzione buttati a muzzo, che poi abbia citato una legge del 42 che regola l’uso capione dei terreni agricoli è trascurabile, lui sta più sicuro. Previdente.

esempio pratico di annuncio copia-incolla sennò te cancellano er profilo!
esempio pratico di annuncio copia-incolla sennò te cancellano er profilo!

 

 

 

 

 

 

E via così tra famiglie sterminate con il tronchesino da unghie e i-phone regalati mettendo un mi piace, ma in fondo non è tutta colpa nostra.

Chi inventa le bufale non fa che sfruttare il boccalone che c’è in noi e questo dalla notte dei tempi.

E comunque siate umili perché qualsiasi cretinata vi beviate non arriverete mai ai livelli della nonna di mia cugina.

Ci misi due giorni a convincerla che non era possibile che Piero Angela avesse preso a botte la moglie scaraventandola contro il lavandino di denti…e poi le cambiai stazione radio, l’umorismo nero non è per tutti.

Ti saluto cara lettrice stranita e saluto tutti i lettori di Nabikiblob.

Grazie per lo spazio che mi date,

attendo le vostre lettere alle quali risponderò con piacere.

 

Vostra Nany McStef

 

Un ringraziamento speciale a www.amenitavarie.com :*

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

avatar

Nabiki

Amo le cose che non interessano a nessuno, guardo tanta tv ma con un occhio solo, bevo latte e menta, dormo cinque ore a notte, ho quattro carlini in meno di Marina Ripa di Meana.

12 thoughts to “La McStef risponde #1- le bufale del web”

  1. Ahaha, ottima la galleria degli abbocconi!!
    La gente vive per (voler) credere alle bufale, ne ha proprio bisogno secondo me.
    Ti saluto (ah, piacere, io sono Moz!) che devo installare una botola nei camerini della mia boutique.

    Moz-

    1. buongiorno Moz! La gente crede alle bufale che le fan comodo, che supportano il loro pensiero e foraggiano ego e disturbi mentali…ed è così dalla notte dei tempi…
      buona botola

      Nanny McStef

    2. hahahahahaha, mio cugggggino si è risvegliato senza i reni e senza il cuore dopo essersi cambiato in un camerino di una boutique cinese!
      ma questa più che una bufala ormai è leggenda metropolitana.
      :*

    1. ciao Fla! …ma no che non è colpa di facebook che è sempre un bel posticino…son gli avventori…come dire che non ti piace il mondo perché c’è gentaglia e la piscina perché c’è chi fa pipì in vasca…basta scremare

  2. mio cuggino mio cuggino!!!!

    io non sopporto i riciclatori di bufale politiche…perchè mentre sugli altri potrei essere indulgente su quelli no perché sono portatori sani di razzismo. Cioè loro si ingrugnano davvero perché gli extracomunitari guadagnano più di loro…ci credono e vogliono diffondere il verbo. da evitare accuratamente.

    Sul resto sorrido e passo.

    Post carinissimo!

  3. Bufale e bufali più che altro che il coacervo di pensieri in libertà ha creato una miriade di sancho panz virtuali a senza stile senza idee e senza coglioni, pronti a salire sul carro dell’idiota del giorno giusto per non rimanere indietro .. facebook (l’oscuro potere) ti chiede a cosa stai pensando?, in realtà non vuole essere cattivo e chiederti stai pensando qualcosa? e tu non vuoi deluderlo e pensi davvero che i 5 stelle salveranno il mondo, che se non hai mai avuto un cane non conosci l’amore, che non c’è niente che non si possa non vedere e una nostra fondamentale firma su quella petizione fermerà la mano di un boia saudita .. la vita è troppo breve per credere all’apocalisse però mi porto avanti facendo finta di avere una coscienza

    https://www.youtube.com/watch?v=xqBgSLiecvw

I commenti sono stati chiusi.