Parliamone sabato…ma anche lunedì | NabikiBLòB!

Rss

  • google

Parliamone sabato…ma anche lunedì

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Abbiamo un programma-contenitore trash che va in onda il sabato pomeriggio, in un momento in cui l’unico pubblico di raiuno è composto da anziani che non sanno usare come si deve il telecomando.

Abbiamo una Paola Perego con la raucedine, un parterre di opinionisti del calibro di Roberto Alessi, Fabio Testi, Manila Nazzaro e Marta Flavi.

Abbiamo la concorrenza su canale 5: La Toffanin.

E abbiamo un week end assolato.

Ovvio che la notizia e il caso scoppi di lunedì mattina, quando la gente torna al suo posto: ad indignarsi su Facebook.

Ma quale caso? quale notizia?

Beh, pare che la Perego e i suoi opinionisti abbiano discusso per circa una mezzora delle differenza tra le donne italiane e le donne dell’est europa, con tanto di sottopancia recitante: le donne dell’est sono una minaccia?

Appena me lo segnalano corro a casa a vedere raiplay, più che altro incuriosita dall’incredibile clamore della vicenda…nel mentre la rai decide di cancellare Parliamone Sabato dai palinsesti e i meme sui social al riguardo diventano virali.

La lista… quella lista, l’avete vista tutti, in cosa sono meglio le donne dell’est rispetto alle donne italiane?

Che vantaggi ci sono per un uomo italiano che sposa una straniera?

Subito il primo a parlare è Fabio Testi, che racconta di un suo “amico” ospite della compagna a Mosca per il suo compleanno. Compagna che regala all’amico di Testi una notte al bordello…quale donna italiana ti regala mai una notte a puttane?

“Che bel regalo” interviene Alessi, che finge di eccitarsi al pensiero di un bordello russo.

Ospiti in studio una coppia mista lui italiano-lei russa, si sono conosciuti tramite il sito di incontri adottaunarussa.com, si sono innamorati e sposati.

Sorvoliamo sul fatto che lui sia brutto come il debito, lei annuisce punto per punto ad ogni richiamo della famigerata lista.

La Perego tira fuori le prime eresie con un fil di voce: “lui in Russia è considerato un sex symbol”, il tipo se ne compiace e non si sente minimamente preso per i fondelli…il punto è questo, il tono scherzoso del dibattito si percepiva già dalla prima inquadratura di questo sex symbol. Ma davvero dobbiamo prendere sul serio ogni minchiata in questo paese?

La Nazzaro promuove il made in italy dicendo che però le italiane sanno cucinare.

Marta Flavi la smentisce subito, lei in 60 anni non ha mai cotto nemmeno un uovo al tegamino.

Le due donne dell’est presenti in studio dichiarano di essere ottime cuoche, Testi la butta sul sesso e ammette che con una donna dell’est puoi anche fare cilecca, non ti farà sentire in colpa.

La Perego fa scaricabarile: “e certo! se non funzioni che ti devo prendere io?”

Alessi fa l’esempio di Donald Trump, il tipico ITALIANO che ha scelto ben due mogli dall’europa dell’est, passa il servizio sui vip che hanno scelto una donna DELL’EST ed ecco che appaiono la Hunzinker e Belen Rodriguez.

E tutto sto popò de servizio inutile e manco c’hanno messo la canzone di Baglioni in sottofondo.

E allora indigniamoci per la lista:

I MOTIVI PER SCEGLIERE UNA FIDANZATA DELL’EST

1-SONO TUTTE MAMME, DOPO AVER PARTORITO RECUPERANO UN FISICO MARMOREO

Già decidere a prescindere che ogni donna dell’est è mamma mi pare quantomeno un azzardo. In mezzo a queste donne ci saranno anche delle zie, delle nonne, delle cugine…sul fatto che dopo aver partorito recuperano il fisico marmoreo come una Stefanenko qualsiasi ho i miei dubbi, ma tanto stiam parlando di luoghi comuni no?

2-SONO SEMPRE SEXY, NIENTE PIGIAMONI E NIENTE TUTE.

In effetti ne ho viste di rumene a fare jogging con minigonna e tacco 12, ma pensavo stessero semplicemente camminando molto velocemente.

3-PERDONANO IL TRADIMENTO

Sapessi signora mia quante italiane cornute conosco che chiudono non uno, non due, ma tutti e dieci gli occhi di cui una donna italiana è munita dalla nascita.

4-SONO DISPOSTE A FAR COMANDARE L’UOMO

Perché è risaputo che gli uomini vogliono comandare le donne.

Siri indica la strada a mio marito, lui non le dà retta, spegne il navigatore e si perde. Ma con Siri è risoluto: comanda lui!

5-SONO CASALINGHE PERFETTE E FIN DA PICCOLE IMPARANO I LAVORI DI CASA

Su questo do ragione alla lista. Non so come fanno… ho visto case con bambini, gatti, cani e conigli, con pavimenti lucidissimi e mobili immacolati, cucine da esposizione e vetri pulitissimi anche a seguito di un diluvio. Non me lo spiego.

6-NON FRIGNANO, NON SI APPICCICANO E NON METTONO IL BRONCIO

E aggiungo che il loro ciclo mestruale dura un quarto d’ora, le invidio.

 

Il bello è che dopo aver dibattuto per mezzora di luoghi comuni e clichè nessuno ha cavato un ragno dal buco, nessuno è giunto a nessuna conclusione, le cose sono rimaste esattamente come prima, come funziona SEMPRE in queste trasmissioni, dove i temi sono quei quattro-cinque a rotazione e dubito altamente che Sabato ne abbiano parlato per la prima volta…ma di qualcosa dovremmo pur indignarci di lunedì mattina, che siamo tutti incazzati.

 

Sorvoliamo che poi ho lasciato raiplay sulla trasmissione ed hanno spiegato per filo e per segno come introdursi a casa di Simona Izzo e Ricky Tognazzi scavalcando muretti, aggirando la sicurezza e tagliando le inferriate col frullino.

Dimentichiamoci di Costantino Vitagliano che minaccia di comprarsi una pistola per difendersi dai ladri, dimentichiamoci pure che è talmente fenomeno il tipo in questione, da comunicare su instagram tutti i suoi spostamenti, per quanti giorni sarà fuori, la chiave te la lascia sotto quello zerbino con scritto “devo metterti in rigaaaa” così, per riallarciarci al tema principale.

Hanno fatto bene a far chiudere baracca e burattini alla Perego?

La risposta è sempre sì, come farebbero bene a chiudere anche Forum, Torto o ragione, Barbara D’Urso e chissà quale altro programma fatto di luoghi comuni, che parla per luoghi comuni, di fatti ovvi e dati di fatto (scusate il gioco di parole).

Detto questo non ce ne frega niente, in settimana ci prepareremo psicologicamente all’Eurovision Song Contest di quest’anno, abbiamo tutte le canzoni e un sacco di “drama” e trashume a pallettoni.

Restate con noi

La vostra

Nabiki :*

 

 

 

 

 

Comments are closed.

Comments (2)

  1. Ho appena visto l’intervista a Paola Perego alle Iene. A me sembra davvero un capro espiatorio.
    Ma vabbè, a me interessa solo il tuo post sulle canzoni dell’ESC!