Sanremohorrorsisalvichipuò- la serata delle cover (con il pa-gelone di Halfangel) | NabikiBLòB!

Rss

  • google

Sanremohorrorsisalvichipuò- la serata delle cover (con il pa-gelone di Halfangel)

Stamattina (perché di fatto era l’1.10) Carlo Conti dava i risultati del ripescaggio-eliminazione dei big al patibolo, decretando e sottolineando che erano “in perfetto orario”.

Ora…mettiamoci un attimo d’accordo:

Decidi di portare i big da 20 a 22 e già 20 erano una follia, ma sorvoliamo.

Decidi di eliminarne 6…e allora ecco giustificata la presenza di alcuni nomi inutili, ma non facevi prima a lasciarli a casa?

Dichiari in conferenza stampa che la serata delle cover sarà lunga già di suo, quindi pochissimi ospiti, giusto una cosetta come:

-il piccolo coro dell’Antoniano

-un gruppo di ragazzini delle favelas suonatori di lattine

-Mika

-Crozza

-l’ostetrica che ha fatto nascere tre generazioni di italiani

-la figlia di Alain Delon e la nipote di Belmondò

-Luca e Paolo

-LP

E poi ore ed ore di broccolamenti inutili, tipo Maria che fa pomiciare due del pubblico che probabilmente manco si conoscevano.

L’idea di far cominciare il Festival alle 18 non è venuta a nessuno?

No, perché come se non bastasse, oltre al torneo di cover, c’era anche la gara dei giovani e i sei big a rischio da far cantare…allora che volemo fa’? Qui la gente ha anche una vita al di fuori di Sanremo!!!111!!!

Comunque la serata delle cover è sempre e resterà sempre la roba più inutile del Festival, era molto meglio se i big riproponevano il brano sanremese in duetto con qualche ospite, come facevano qualche anno fa.

Dal girone dell’inferno dei big a rischio vengono eliminate le due coppie:

Raige e Luzi con “togliamo la tovaglia” sparecchiano per sempre l’unico brano puttanpop della manifestazione.

Nesli e Alice Paba con “do retta a te” ci privano per sempre della giuoia di ascoltare anche oggi il classico duetto sanremese infarcito di “tu” e “blu” (e a me dispiace seriamente)

Comuuunque, Mika stratosferico, LP me l’hanno fatta cantare all’1.00 ma mi ha rimesso in pace col mondo.

Adesso do la linea ad un Halfangel di geloni ai piedi munito, con i voti (cattivissimi)  delle cover, poi riprendo a fare considerazioni.

 

PA-GELONE

post scritto da Halfangel

 

 

 

 

CHIARA – “DIAMANTE” voto 6
anche stasera vestita da Nonna Berarda, la roscia con ricrescita a vista ci ricorda che l’unica cover di questo brano possibile stava in sottofondo a Baywatch, con David Hasselhoff che correva al tramonto sulla spiaggia.
ZOLLETTA

 

ERMAL META – “AMATA TERRA MIA” voto 5,5
canzone anni 70, il nostro si presenta vestito in tema, con annessa giacca di fustagno che sotto i riflettori gli fa crescere le lumache sotto le ascelle. Nonostante il falsetto più da Prozio del Paesello che da Cugino di Campagna, vince la serata.
OPERAIO IN CASSA INTEGRAZIONE

 

LODOVICA COMELLO – “LE MILLE BOLLE BLU” voto 5,5
l’effetto anni ’60 funziona per i primi tre secondi, lasciando lo spazio all’idea che la canzone sia perfetta per lo spot dell’acqua Lete, o dell’effervescente Brioschi dopo un concerto di Violetta e affini.
CRISTALLINA EFFERVESCENTE

 

ALBANO – “PREGHERO’ (STAND BY ME)” voto 7
cover della cover, quindi siamo alla cosiddetta CoverQuadra. Debilitato dalla raucedine, canta come se avesse il freno a mano tirato. E il viagra stavolta temo non c’entri nulla. Di mestiere, termina l’esibizione, speriamo che la preghiera serva a conservarlo fino a sabato.
NOSTALGIA CANAGLIA

 

FIORELLA MANNOIA – “SEMPRE E PER SEMPRE” voto 7
fare la cover di uno (De Gregori) che si incazza notoriamente a morte quando ai concerti i fans cantano insieme a lui è davvero complicato. Nulla da dire sulla classe interpretativa, niente male anche la carta stagnola dimagrante che fascia la Signora Rossa del Festival, pronta a essere ricongelata fino alla prossima esibizione.
DOMO PAK

 

ALESSIO BERNABEI – “UN GIORNO CREDI” voto 3
uno non fa in tempo a sperare di mettersi a ballare sul divano con un po’ di sana house music, che arriva subito l’ex Caro Giacomo a rovinare tutto. Ridateci Gigi D’Agostino, subito.
SPARATEGLI

 

PAOLA TURCI – “UN’EMOZIONE DA POCO” voto 8
ok l’estensione vocale minore della Oxa, l’orecchino alla Rockets, l’imitazione delle mani per aria di Malika…ma sti cazzi, Paola con sto smoking femminile col reggiseno a vista è una figa da paura, e canta divinamente. Dov’è stata negli ultimi dieci anni? Dove?
SAI CHE E’ UN ATTIMO

 

GIGI D’ALESSIO – “L’IMMENSITA’ ” voto 6,5
faccio fatica a rimanere obiettivo con questo brano che adoro da sempre. Nemmeno se penso che lo canta uno che si scopa Miss Coconuda Anna Tatangelo e l’invidia mi copre gli occhi di un velo di rabbia. Però, qualcuno regali a Giggino un rasoio, che sta barba da sedicenne con l’acne non è cosa sua.
IMMENSAMENTE NEOMELODICO

 

FRANCESCO GABBANI – “SUSANNA” voto 7
con questi maglioni colorati, acquistati in stock da H&M, Gabbani sta riuscendo nell’impresa di far ricrescere dal nervoso i capelli a Enzo Miccio. Di qualunque sostanza psicotropa si faccia st’omo, voglio conoscere il suo pusher di fiducia.
PULL AND BEAR

 

MARCO MASINI – “SIGNOR TENENTE” voto 7,5
pettinato per la prima volta in maniera onesta da dieci anni almeno a questa parte, io non riesco a non immaginarlo davanti a un ufficiale in divisa a parlare con quella barba addosso. Minimo gli toccherebbe una settimana in punizione a Gaeta, nelle patrie galere.
CLASSE DI FERRO

 

MICHELE ZARRILLO – “SE TU NON TORNI” voto 5
come riuscire a rendere in due semplici mosse la miglior canzone anni 90 di Miguel Bosè uno stornello romano di dubbio gusto. A metà brano decide di sputtanarsi le corde vocali con un acuto fuori luogo e insensato, svegliando la vecchia di 105 anni in prima fila, terrorizzata dal ricordo del Duce.
CINQUE GIORNI…SONO TROPPI

 

ELODIE – “QUANDO FINISCE UN AMORE” voto 6
si vede distintamente come cerchi preoccupatissima lo sguardo di approvazione di Rudi Zerbi e della premiata ditta Elisa&Emma che decidono le sfide della squadra bianca. Si scioglie solo quando si assicura dell’assenza di Anna Oxa e della Bertè potenzialmente nascoste in giuria o in platea.
MARIA, CHIAMA LE CARTE

 

SAMUEL – “HO DIFESO L MIO AMORE” voto 4,5
vestito come il Don Camillo di Fernandel, faccio fatica a sostenerlo e difenderlo mentre fa a pezzi un pezzo di storia della musica italiana. Augusto, se da lassù lo senti, perdonalo!
NOMADI SI NASCE

 

SERGIO SYLVESTRE – “VORREI LA PELLE NERA” voto 7
Amici + X Factor = una mezza dozzina di purissimi talent coloured che mettono in difficoltà in una botta sola Salvini e la Balivo, incapaci di sostenere la tonalità dei colori all’improvviso in tv. Carlo Conti invece, chissà perché ride sotto i baffi, sentendosi pallido.
AIUTATELI A CASA LORO (???)

 

FABRIZIO MORO – “LA LEVA CALCISTICA…” voto 6
allora ditelo che volete far incazzare De Gregori! E niente, tutte le volte che sento questo brano partire, chiudo gli occhi e vedo Baggio a USA 94, poi mi sale il blasfemo pensando al balletto di Zaza e al tronista Pellè agli europei della scorsa estate. Non ce la posso fare.
PORTASSE SFIGA

 

MICHELE BRAVI – “LA STAGIONE DELL’AMORE” voto 6
echi di Battiato per una voce che definire flebile è fargli un complimento, come far giurare a Scialpi di essere un tenore. Regalategli un abbonamento a un solarium, per favore. Con i riflettori bianchi e il completo scuro, sembra defunto dal 2006.
CASPER

 

 
Bene, nonostante il giudizio di Halfangel, Ermal Meta spiazza tutti e vince il garofano reciso con una (a mio avviso) splendida interpretazione di “Amara terra mia”, l’intero gruppo d’ascolto dava per scontato la vittoria della Mannoia, che se cantasse l’elenco telefonico mi ammorberebbe allo stesso modo, ma questa è un’altra storia.
Dei giovani ne parleremo domattina, ma siamo proprio obbligati? io quest’anno non ne reggo uno che è uno.
Stasera finalmente mandano a casa altri quattro big, spero con tutto il cuore di non rivedere mai più Alessio Bernabei.

A domani, grazie dei fiori a tutti
la vostra
Nabiki :*

Comments are closed.

Comments (5)

  1. avatar Mary

    Ohibò, erano meglio i duetti con le star straniere, davvero.

  2. avatar annikaLorenzi

    più duetti per tutti!

  3. avatar Faust

    Casper… Hahahahaha!