Wikipedia e piselli molesti – NabikiBLòB! Skip to main content

Wikipedia e piselli molesti

Dopo il “caso stamina” LE IENE hanno perso la loro credibilità.

Almeno ai miei occhi.

In realtà non sono più riuscita a guardarlo, specie quando becco Nadia Toffa, non la sopporto, è più forte di me.

Mi infastidisce la piega da tv del dolore che contraddistingue le trasmissioni targate mediaset e il fatto che sembra quasi che senza Striscia e Le Iene quel certo squallore italiano non venga mai a galla… per carità, è giusto fare inchiesta, ma posso dire che ho sviluppato un certo scetticismo, tipo quando sento le parole “testata giornalistica” pronunciate da Barbara D’Urso.

E infatti il traino di ieri è partito proprio da gabinetto5, con una di queste attrici che viene a raccontare alla illuminatissima conduttrice inprimalineacontrolaviolenzasulledonnebruttabruttabrutta, di aver subito molestie pesanti da parte di un regista italiano che le avrebbe chiesto di spogliarsi nuda, le avrebbe offerto lezioni di recitazione gratuite, avrebbe voluto provare alcune scene di stampo erotico con lei.

-E chi è questo regista?

-Guardate le Iene stasera e lo scoprirete!

 

Ecco. L’effetto sorpresa mi mancava, porca miseria mi tocca dare ragione a Luxuria!

A parte che la notizia di “Fausto Brizzi molestatore” gira già da qualche giorno, ma che è sta baracconata?

Lo sapevo, me lo sentivo! cicciano vittime e carnefici da tutte le parti, su tuitter Asia Argento ci racconta di un regista italiano che si è tirato fuori il pisello nella roulotte quando lei aveva sedici anni. Quindi prima di Weinstein, quindi parliamo addirittura di un losco individuo che avrebbe molestato una minorenne!

 

 

-Chi è?

-non ve lo dico!

-ma come! hai denunciato Weinstein e non ci dici chi è questo zozzone italiano? 

 

 

 

 

 

allora via, guardiamo wikipedia per sapere con chi ha lavorato Asia Argento a sedici anni, evviva! possiamo accusare Michele Placido!

 

Miriana Trevisan invece si è scatenata eh… ha denunciato (ovviamente sui social) nientepopodimenoché Giuseppe Tornatore.

Ma nessuno le ha creduto, sono scese in campo attrici vere a difendere il regista.

Tornatore stesso, invece di fare come ad Ollivudd dove “non ricordo di averlo fatto ma se l’ho fatto mi scuso” , ha giustamente replicato: “non ho fatto niente, ricordo a malapena di averle parlato una volta, adesso la querelo” e bravo, è così che si fa!

Che voglio dire, non vorrei mai passare per una che non difende le donne vittime di violenza, ma io non riesco proprio ad immaginare la Trevisan ne “La leggenda del pianista sull’oceano”, figurati Tornatore!

Allora Miriana accusa il marito di Eva Henger, che scusate non mi ricordo come si chiama, comunque sto tipo era il produttore esecutivo di un film che la Trevisan avrebbe girato una decina d’anni fa.

E già sta cosa è una notizia.

Quindi scende in campo Eva Henger a difendere il marito con tanto di pagine wikipedia stampate a dimostrazione che il marito con quel film non aveva niente a che fare.

Ora…vorrei spiegare ad Eva Henger, ma anche a quelli che accusano Placido di aver cacciato fuori il pisello in roulotte, che wikipedia non è una prova.

Che tizio, Cajo e Sempronio potrebbero accedere alla pagina e modificarla in qualunque momento…e poi chissenefrega se il marito di Eva Henger non partecipava a quel film, può aver molestato la Trevisan lo stesso.

Ma poi che ce frega del marito della Henger, della figlia di Nadia Bengala, di Karina Cascella, di Luxuria…io sono rimasta affascinata dal trailer incessante che prometteva con musica inquietante scottanti rivelazioni sul FIGLIO SEGRETO DI PIPPO BAUDO che vive in Australia.

Comunque ho visto il servizio de Le Iene e in dieci accusano di molestie il regista…

è lui o non è lui? ceeeerto che è lui!

Brizzi avrebbe un modus operandi sul genere Weinstein: massaggio.

Non lo richiede per sè, lo fa alle malcapitate attrici dopo aver notato in queste problemi di ritenzione idrica. (no, ragazzi, sul serio, sai gli schiaffi se uno ce prova co ste premesse)

Poi prova alcune scene, erotiche, tra marito e moglie…un film fantasy praticamente.

Quando le attrici sono girate si spoglia nudo, con una sola di queste dieci è riuscito ad andare fino in fondo, purtroppo.

Quasi tutte lo hanno guardato mentre lui si masturbava per poi andarsene indignate…  tutte dicono “occhi da psicopatico” ci credo, effettivamente ce li ha.

Ed è altamente improbabile che ci sia una congiura contro Brizzi, non ce ne sarebbe motivo, oddio… ha girato i filmati promozionali della Leopolda, ma non la vedo una roba da impeachment.

Non è nemmeno sto regista scomodo, io ho visto giusto EX, maschi contro femmine e notte prima degli esami, anzi, l’altra sera lo passavano in tv proprio su mediaset…magari per fare da traino a qualche talk sconclusionato.

La cosa triste è che continuano ad arrivare le segnalazioni a Le Iene invece che ai carabinieri e che questi usino il sensazionalismo per fare inchieste accusatorie dove la televisione ci marcia rimbalzando sui social che spulciano wikipedia per scoprire chi ha molestato chi e quando che al mercato mio padre comprò.

Il trend continua.

E la cosa veramente sconvolgente è che l’argomento in questione è delicatissimo e andrebbe trattato con un certo rispetto…non con Eva Henger che sbraita in faccia a Luxuria e Le Iene che invitano tutte le ragazze molestate dai registi a segnalare a loro queste molestie.

 

grazie dei fiori

Nab

 

P.S. In America intanto arriva la prima denuncia di molestia fatta da una donna nei confronti di un uomo: Mariah Carey avrebbe tentato di concupire un bodyguard in vestaglia di Pausiniana memoria “jo la tengo como todas”

P.P.S. Il figlio segreto di Pippo Baudo fa il musicista e vive in Australia.

 

avatar

Nabiki

Amo le cose che non interessano a nessuno, guardo tanta tv ma con un occhio solo, bevo latte e menta, dormo cinque ore a notte, ho quattro carlini in meno di Marina Ripa di Meana.

14 thoughts to “Wikipedia e piselli molesti”

  1. UPDATE: Adesso a la vita in diretta l’avvocato di Brizzi ci informa che il suddetto regista non è ancora stato mollato dalla moglie. Grazie vita in diretta, grazie.

      1. Anch’io, ma la mia era la constatazione dell’assurdità di quanto sta accadendo. Denunciare abusi sulle reti del Biscione molesto per eccellenza equivale a confidare a Mike Tyson che qualche lumacone ti mordicchiava l’orecchio, per dire…

  2. é da qualche giorno che mi balena di scrivere 4 righe sull’argomento ma non ho mai voluto approfondie. Non avendo la tele sono poco aggiornato.
    Quello che veramente mi insospettisce è il tempismo con cui, a distanza di diversi anni, questi abusi escano alla ribalta tutti insieme, sia in italia che in europa. Non è una congiura contro Brizzi che vergogna mia non so chi sia ma vere o no che siano queste voci c’è quacosa che non torna; mi manca un tassello.
    Caso vuole che abbia appena visto “Il sospetto”, film che consiglio e che parla proprio di molestie.

    Non so; a maggio ad esempio si vota; su alcuni giornali esce la notizia di Berlusconi indagato per fatti del 93!
    Sul biscione si trasforma la violenza sessuale (presunta o reale) in show da prima serata come il grande fratello.
    Non credo sia questo il nesso ma secondo me la faccenda è più intricata di quello che appare

    1. Il tempismo io vorrei interpretarlo così: Il caso Weinstein ha fatto da apripista e molte attrici hanno preso il coraggio di denunciare le proprie esperienze personali. Uso il condizionale purtroppo, perché di fatto nessuna denuncia alle autorità (almeno in Italia, nei confronti di Brizzi) è mai arrivata. Quello che tuttora appare è un “cavalcare l’onda”, fino a ieri non si parlava d’altro, oggi con la nazionale fuori dai mondiali di calcio in Italia avremo altro a cui pensare… :/
      quanto al biscione e alla sua televisione show di prima serata tipo grande fratello, è sempre stato così, di fatto ieri sera hanno costruito una puntata del gf su un presunto atto osceno avvenuto in un armadio…”lo hanno fatto? o non lo hanno fatto? stasera vi diremo la verità!” è un’inutile creare suspance, come aspettare la messa in onda del servizio delle iene per dire al pubblico se era Brizzi o non era Brizzi.
      Il sospetto, film bellissimo. Peccato non abbia mai visto l’inizio.

      1. è la stessa risposta che ho cercato di darmi ma non mi convince anche perché come dicevi se si vuole giustizia le denunce si fanno in altre sedi; e se non si vuole giustizia cosa si vuole? Pubblicità? L’isola dei famosi non rende più?
        Non zo; mi sembra sempre un movimento troppo grosso per seguire gli interessi di qualche ex velina in cerca di rilanci.

        Se è solo per l’inizio puoi accontentarti di Youtube
        https://www.youtube.com/watch?v=WkHMVP4KtP8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *